aikido_06 aikido_05 aikido_04 aikido_03 aikido_02 aikido_01

L'Associazione Yuki fondata nel 2001 da appassionati di discipline marziali giapponesi e di sport invernali, il significato della parola giapponese "yuki" è "neve",  è un punto di riferimento per la pratica dell'aikido in Piemonte e in Italia. Gemellata con alcuni club d'aikido fuori dal territorio nazionale è promotrice insieme ad altre società in tutto il Paese del Progetto Aiki per lo studio e la promozione delle discipline Aiki. Da qualche anno, attraverso numerosi progetti, alcuni anche in collaborazione con Enti pubblici e privati, i nostri istruttori insegnano la pratica dell'aikido a quasi un migliaio di persone, in maggioranza giovani, con il solo scopo di diffondere e far conoscere questa arte meravigliosa. Dal 2013 l'associazione promuove la pratica del Karate.

continua a leggere...

 

Come iniziare:

Iniziare a praticare un'arte marziale è semplice. Alcune nozioni di base ti saranno utili.

Cos'è un'arte marziale (in giapponese "budo"武道)?

Il significato della parola "budo" è "via del guerriero" vale a dire un percorso di pratica che inizia da una situazione di conflitto per evolvere in uno strumento di crescita personale.

Il termine segue l'evoluzione che il concetto di "arte marziale" ha subito nella cultura giapponese attraverso il tempo, passando dall'originale concetto del bujutsu (武術) a quello attuale del budō. Da notare come comunque l'evoluzione consista principalmente nella trasformazione da jutsu (術 "arte") a dō (道 "via").

Il bujutsu era l'apprendimento di diverse tecniche marziali che consentivano di vincere il nemico in battaglia, difendersi dalle aggressioni, offrire i propri servigi ad una signore ed aumentare il proprio potere personale. Le armi usate erano molto varie: spada, arco, lancia, bastone, catena, coltello fino ad oggetti apparentemente innocui come il ventaglio o la pipa. Quando il bujutsu assume come fine non più la tecnica ma l'educazione etica e morale, esso diventa la via da perseguire per la formazione di uomini di valore, e si parla quindi di budō (武道).

In Giappone questa rielaborazione e modernizzazione della tradizione militare feudale avvenne principalmente dopo la Restaurazione Meiji, fino a tutta la prima metà del XX secolo.

Associazione.

L’associazione è un centro permanente di vita associativa a carattere volontario e democratico la cui attività è espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo. essa non ha alcun fine di lucro. Opera per fini sportivi, ricreativi e solidaristici per l’esclusivo soddisfacimento di interessi collettivi.

La qualifica di socio da diritto:

a partecipare a tutte le attività promosse dall’Associazione; a partecipare alla vita associativa, esprimendo il proprio voto nelle sedi deputate, anche in ordine approvazione e modifica delle norme dello Statuto e di eventuali regolamenti. a partecipare alle elezioni degli organi direttivi.

I soci sono tenuti:

all’osservanza dello Statuto, del regolamento organico e delle deliberazioni assunte dagli organi sociali; al pagamento del contributo associativo.

Seguici sui social network